Ho sempre pensato che il web fosse quel posto più libero al mondo dove tutto fosse davvero possibile. Una scatola magica senza regole e senza forma dove potevo attingere qualsiasi informazione e dove posso acquisire tutti i dati possibili immaginabili per cambiare me stesso e per cambiare il mondo.

share

Poi però ,mi sono accorto che dopotutto non è così semplice e privo di regole. La rete è un mondo nuovo, che ha bisogno di nuove interpretazioni, ma soprattutto richiede qualità. Non bisogna solo essere bravi, ma piuttosto visionari per dare vita a grossi impulsi come quelli portati da persone del calibro di Steve Jobs, Jeffrey Bezos o Mark Zuckerberg.

Ma la qualità non è ciò che definisce il web. Sicuramente rende un prodotto migliore rispetto ad un altro, però non chiarisce il contenuto di questa scatola magica. Allora, come molti altri appassionati di rete, mi sono letteralmente tuffato all’interno di questo contenitore, cercando di cogliere qualche significato.

Il risultato però è peggiore delle aspettative, non ho trovato nessun senso. Mi è sembrato di tornare indietro nel tempo, quando scrivevo ancora schiacciando un pulsante alla volta e guardavo il computer senza capire bene a cosa potesse mai servirci.

Poi finalmente tutte le mie contorsioni cerebrali sono terminate e mi hanno fatto capire che in realtà il web non è altro che una questione di approcci, come il mondo del resto.

Come nella vita c’è chi guarda al tramonto e ne rimane incantato, chi lo cerca quotidianamente, chi non lo considera affatto e chi vuole sviluppare un app che consenta di guardarlo meglio. Insomma tutti danno un’interpretazione diversa ai significati della vita e a maggior ragione al web.

web sharing

La logica che però accomuna tutte queste attività è la condivisione. Mentre un tramonto nella realtà lo osservo, in rete invece lo devo esprimere attraverso immagini e emozioni, cercando di raggiungere qualcuno che come me prova le medesime sensazioni quando guarda il cielo.

Questi meccanismi hanno dato vita ad un fermento di idee che vogliono migliorare la realtà con cui ci rapportiamo. Oggi per esempio nascono migliaia di startup quotidianamente e il sogno di diventare un imprenditore di successo in grado di svegliarsi la mattina con l’idea giusta per cambiare il mondo è apparentemente sempre più vicina.

Ma siamo sicuri sia questa la direzione che vogliamo dare alla nostra scatola magica?

Una scatola che può quasi da sola mettere in contatto miliardi di persone, informarli all’istante di ogni avvenimento, creare eventi di portata mondiale deve ancora una volta avere come grande obiettivo il successo e la ricchezza.

Non potrebbe, invece, essere lo strumento che dia inizio ad un grande cambiamento storico? dove la possibilità di interagire si traduca in cultura condivisa, critica e di qualità.

Dove non si promuovono tecniche nuove di successo, ma piuttosto nuove visioni di società e nuove storie di vita.

 

The following two tabs change content below.
Giordano Ambrosi
Sono Giordano, mi occupo di comunicazione digitale, un piccolo interesse che nel corso degli anni si è trasformata in un'enorme passione che quotidianamente mi crea problemi, e mi stimola a trovare nuove soluzioni. Amo scrivere e cambiare la prospettiva da cui guardo al mondo.

Pin It on Pinterest